lunedì 16 settembre 2019

Filetti di Orata all'Acqua Pazza

 
Per il pranzo di ieri a base di pesce, come secondo piatto ho cucinato i filetti di orata all'acqua pazza. Io di solito preparo la spigola intera all'acqua pazza, con gli stessi ingredienti di questa ricetta, però con i pomodorini tagliati a metà e senza il vino bianco. A differenza della spigola intera che dopo la cottura va sfilettata, questi filetti sono già pronti da servire. La ricetta l'ho presa dal sito Il Cucchiaio d'Argento.
 
Ingredienti per 4 persone:
 1 kg. di orata sfilettata
400 gr. di pomodorini maturi
1 dl. di vino bianco secco
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino piccante
1 ciuffo di prezzemolo
Olio extravergine d'oliva
Sale

In una padella distribuire i filetti di orata in un solo strato. Sopra cospargere i pomodorini lavati e tagliati con un’incisione a croce, l’aglio sbucciato e schiacciato, il peperoncino sminuzzato e privato dei semi, alcuni gambi di prezzemolo, versare il vino, aggiungere quattro cucchiai d’olio e acqua sufficiente a coprirli. Salare, portare a bollore, abbassare la fiamma e lasciare sobbollire per circa 15 minuti (io ho coperto la padella con il coperchio). A fine cottura, aggiungere un cucchiaio di prezzemolo tritato finemente. Trasferire i filetti sul piatto da portata e, tenendo presente che è una preparazione da servire piuttosto brodosa, versarvi un mestolo o più del brodo di cottura ben caldo.

Nota: 
- Io per cuocere i filetti di orata ho usato due padelle separate, perciò nella foto si vedono solo due filetti.

lunedì 5 agosto 2019

Penne all'Ortolana

Un primo piatto colorato ed estivo con ortaggi freschi di stagione. Lo spunto per questa ricetta l'ho preso in rete, io ho usato le penne rigate ma vanno bene anche i fusilli, i sedanini rigati o un formato di pasta e un tipo di verdura che si preferisce.

Ingredienti per 4 persone:
300 gr. di pasta (io 320 gr. di penne rigate)
2 peperoni rossi e gialli
1 melanzana
2 zucchine
200 gr. di pomodori
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
1 carota
1 costa di sedano
Sale e pepe
Olio extravergine d'oliva
Basilico fresco
Parmigiano o pecorino grattugiato (facoltativo)

Lavare, pulire e asciugare le verdure. Tagliare la melanzana a dadini non troppo grossi, ridurre le zucchine a cubetti, tagliare i peperoni a metà, eliminare i filamenti bianchi interni e tagliarli a strisce e poi a dadini. Dividere i pomodori in quarti. Spellare e affettare sottilmente la cipolla, pelare la carota, tagliarla a dadini e il gambo di sedano a rondelle. In una padella soffriggere lo spicchio d'aglio nell'olio, poi eliminarlo e aggiungere il trito di cipolla, carota e sedano e lasciare soffriggere per qualche minuto. Quando la cipolla sarà imbiondita, unire i peperoni e farli cuocere a fuoco moderato per circa 3-4 minuti, poi aggiungere le zucchine e mescolare, aggiungere anche le melanzane ed infine i pomodori, salare e pepare e coprire con il coperchio. Far cuocere le verdure a fiamma media per 15-20 minuti circa (regolarsi secondo i propri gusti), se si seccano troppo aggiungere un po' d'acqua calda. Cuocere la pasta al dente in acqua bollente salata, scolarla e versarla nella padella amalgamandola con le verdure, aggiungendo se occorre un po' di acqua di cottura della pasta. Spegnere il fuoco, unire il basilico spezzettato con le mani e servire. A piacere aggiungere anche il formaggio grattugiato.

Note:
- Io ho usato degli ortaggi di media grandezza, per la quantità di pasta invece regolarsi secondo le proprie esigenze, tenendo conto che insieme alle verdure aumenta di volume. 
- Io non l'ho fatto, ma se fosse necessario mettere la melanzana sotto sale per eliminare il sapore amarognolo.
- Al posto della cipolla si può usare il porro, invece come erbe aromatiche il prezzemolo o l'origano.

lunedì 29 luglio 2019

Peperoni Arrostiti e Ripassati in Padella

Mi piacciono molto i peperoni, in questo periodo li preparo spesso come contorno, arrostiti all'insalata o ripassati in padella con olive e capperi, così senza la pelle sono anche più digeribili. In questa ricetta non riporto la quantità degli ingredienti, perchè di solito uso i peperoni arrostiti e spellati che ho in frigo avanzati dal giorno prima.
Ingredienti:
Peperoni
Olive nere (io quelle di Gaeta)
Capperi
Aglio
Origano
Sale
Acciughe sott'olio (facoltative)
Olio extravergine di oliva

Arrostire i peperoni, spellarli e tagliarli a strisce. In una padella far soffriggere a fiamma bassa l'aglio nell'olio, poi eliminarlo ed unire i peperoni, le olive snocciolate, i capperi dissalati, l'origano e un pizzico di sale. Far insaporire i peperoni per alcuni minuti mescolando spesso.

Note:
- Io con questi peperoni a volte condisco anche la pasta.
- Se non si gradisce l'origano si può usare il prezzemolo tritato.

lunedì 22 luglio 2019

Involtini di Melanzane Grigliate

Involtini di melanzane grigliate e farcite con ricotta di capra, basilico e olive verdi, facilissimi da preparare e da servire come antipasto o come un fresco e veloce secondo piatto. La ricetta l'ho presa dal sito Cucinare.it
 
Ingredienti per 4 persone:
 12 fette di melanzane grigliate
200 gr. di ricotta di capra
6 rametti di basilico
10 olive verdi snocciolate
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale grigio q.b. (io sale fino)
Pepe verde q.b. (io pepe nero)

Lavare le foglie di basilico dopo averle staccate dai rametti, asciugarle e tritarle finemente. Tritare grossolanamente le olive verdi snocciolate. Mettere la ricotta in una terrina e unire le olive verdi e il basilico tritato, condire con sale grigio e pepe verde macinati al momento e aggiungere l'olio extravergine di oliva. Mescolare tutti gli ingredienti in modo da ottenere un composto omogeneo. Stendere le fette di melanzane grigliate su di un tagliere e farcirle con l'impasto, arrotolarle e disporre tre involtini su ogni piatto individuale. Guarnire con foglie di basilico e servire, oppure metterli in frigo coperti con pellicola per alimenti fino al momento di servirli.

Nota: 
- Io ho usato le melanzane di varietà lunga mettendole prima sotto sale per far togliere l'amaro. Con la quantità degli ingredienti elencati sopra ho ottenuto giusto 12 involtini.

lunedì 15 luglio 2019

Tiramisù alla Ricotta e Panna

Ci sono tante varianti del tiramisù, il dolce al cucchiaio tipico della tradizione italiana. In questa ricetta, che ho preso dal sito Il Cucchiaio d'Argento, non ci sono le uova e al posto del mascarpone viene utilizzata una crema a base di ricotta e panna montata, così il tiramisù risulta più leggero.
Ingredienti per 8 porzioni:
500 gr. di ricotta
200 ml. di panna fresca
Mezza bacca di vaniglia
5 cucchiai di zucchero a velo
200 gr. di savoiardi
200 ml. di caffè della moka a temperatura ambiente
70-80 gr. di cioccolato fondente
Cacao amaro in polvere

Lasciare la ricotta in un colino per qualche minuto, in modo da farle perdere il siero in eccesso. Mescolarla quindi in una ciotola con i semi di vaniglia e lo zucchero a velo, lavorare gli ingredienti utilizzando una frusta fino a ottenere una crema liscia e priva di grumi (assaggiarla per verificare se è buona di zucchero). Montare la panna fredda con uno sbattitore elettrico e incorporarla al composto in più riprese, mescolando dal basso verso l'alto per non smontare il tutto. Bagnare leggermente i savoiardi nel caffè e disporli sulla base di una pirofila, affiancati l'uno all'altro, in modo da ricoprirla completamente. Spalmare sui biscotti uno strato di crema alla ricotta e panna e cospargerlo con il cioccolato fondente tritato o grattugiato con una grattugia a fori larghi. Disporre un nuovo strato di biscotti e, sopra, spalmare un nuovo strato di crema di ricotta. Livellare bene con una spatola o il dorso di un cucchiaio e trasferire il dolce in frigorifero per almeno 30 minuti o fino al momento di servirlo. Prima di servire spolverare il tiramisù con il cacao amaro. 

Note: 
- Io ho usato qualche savoiardo in più per riempire gli spazi vuoti nella pirofila. 
- Ho aggiunto anche del caffè in più, perchè la quantità prevista dalla ricetta a me non è bastata.